Vivi off. Vivi live!

Weekend smartphone-free per tutti. Per imparare, approfondire e divertirsi. E staccare davvero la spina

Sei pronto a staccare la spina?

I weekend OffLive ti chiedono di essere assente per il mondo per essere presente a te stesso e a chi ti circonda

Il nostro team è in espansione

Siamo sempre alla ricerca di professionisti affermati insieme ai quali costruire nuovi weekend OffLive

Formativi, didattici o esperienziali? Weekend divertenti e rigeneranti.

insegnante
Tenuti da istruttori/insegnanti altamente qualificati
italia
Sparsi in nord Italia
persone
Per piccoli gruppi di persone (circa 15)
Icone OffLive-30
In location confortevoli immerse nel verde
disconnettersi
Ed ecco il pezzo forte… Disconnessi dalla rete

Due giorni senza smartphone!?! 

Ma siamo sicuri?

Sì, perché…

  • solo così possono essere davvero rigeneranti, perché ci allontanano dal mondo più dei chilometri percorsi;
  • In questo modo saranno anche realmente arricchenti, perché vissuti in pienezza, con attenzione, curiosità e voglia di mettersi in gioco;
  • infine, ti permetteranno di vivere relazioni autentiche e non mediate con gli altri.
offlive_fotobase_zaino in spalla

Niente paura.

Non si tratta di un eremitaggio tecnologico.

Il tuo smartphone verrà retrocesso di categoria con un gesto semplice: spegnere la rete dati e l’antenna wi-fi. Tornerà un banale cellulare, sufficiente per essere comunque reperibile.

weekend

Scegli il weekend giusto per te

I weekend smartphone-free sono occasioni per imparare qualcosa di nuovo, approfondire un interesse e divertirti. Staccando – letteralmente – la spina.
Icone OffLive-30
disconnettersi

Dal nostro Blog

Cronache dal progetto OffLive, ricordi del mondo prima di internet e smartphone e poi idee e buone pratiche per vivere OffLive tutti i giorni.
staccare la spina

Cose che facevamo prima di internet #2

Lo so, i più giovani stenteranno a crederci. Eppure è così: i computer esistevano anche prima di internet e facevano un sacco di cose. Erano il futuro in formato soprammobile.

Quando internet stava tutta nelle pagine gialle

L’ho trovato curiosando tra gli scaffali di una biblioteca pubblica. La carta è ingiallita (o forse lo era già), alcuni termini fanno sorridere e forse metà di quello che contiene non esiste più. Sono le pagine gialle di internet.

Elogio (demodé) del taccuino

Sembrerebbe che gli smartphone li abbiano rimpiazzati. Con le dovute eccezioni, come quello ispirato a Bruce Chatwin. (Che, per sopravvivere, si sta reinventando per appaiarsi in modo simbiotico ai dispositivi.) No, parlo del blocchetto per gli appunti low cost da tenere nella tasca posteriore dei jeans.

Non perderti nessun aggiornamento

Segui OffLive anche sui social network! (Ma con moderazione…)
facebook
instagram